0
Lista dei preferiti Ι 0
  Trovare prodotti e sistemi

gypsum4wood.
Perfetta protezione termica e dall’umidità nelle costruzioni in legno.

La condizione essenziale per avere un clima gradevole negli ambienti con un ridotto consumo di energia è disporre di un isolamento termico efficiente, tanto in inverno quanto in estate. I sistemi in legno combinati con quelli a secco sono la soluzione ottimale allo scopo in quanto il legno funge sia da elemento portante che da isolante, mentre le lastre in gesso hanno una bassa conducibilità termica. 

Protezione termica invernale 

In Svizzera gran parte del fabbisogno energetico (oltre l’80 percento) continua a essere destinato al riscaldamento e alla produzione di acqua calda. Una protezione termica efficiente riduce a lungo termine gli ingenti consumi di energia impiegata per riscaldare e fa in modo che negli ambienti vi sia una distribuzione equilibrata della temperatura. Si tratta di presupposti importanti per l’economicità di un edificio e per il benessere delle persone che abitano le costruzioni in legno. La scelta e la combinazione dei materiali impiegati hanno pertanto una grande importanza già in fase di progettazione. Garantire la qualità di esecuzione permette il raggiungimento del risultato atteso e impedisce il presentarsi di danni da umidità.

 

La costruzione a secco è un metodo particolarmente indicato allo scopo in quanto fornisce un contributo sostanziale al raggiungimento di questi obiettivi, ad esempio nel recupero abitativo dei sottotetti e nella coibentazione interna. Le soluzioni sistemiche di Rigips soddisfano le massime esigenze di isolamento termico. Oltre alle lastre di gesso e gessofibra Rigips®, l’assortimento gypsum4wood comprende una vasta gamma di materiali isolanti. Il ventaglio di prestazioni spazia dal normale termoisolamento fino a soluzioni di sistema complete tanto per l’ambito residenziale quanto per gli edifici pubblici e commerciali. 

 

 

Contatto

Rigips SA
Gewerbepark
5506 Mägenwil, Svizzera
Tel. +41 62 887 44 44
Fax +41 62 887 44 45
info@rigips.ch

 

 

Trova consulente tecnico

[ansprechpartner]

Prevenire perdite di calore e vizi costruttivi 

I singoli requisiti per i coefficienti di trasmissione del calore negli edifici nuovi e per edifici esistenti ristrutturati sono definiti in conformità ai modelli di prescrizioni energetiche dei Cantoni 2014 «MoPEC 2014» e in accordo con la Norma SIA 380/1 «L’energia termica negli edifici». 

 

Nei documenti e nelle norme di cui sopra troverete anche, tra le altre cose, i valori limite e i valori target per i ponti termici lineari e puntuali. In corrispondenza di detti ponti di calore si ha una densità di flusso termico maggiore rispetto a quello indotto da altri elementi costruttivi, ragion per cui essi sono da considerarsi come classici “buchi” energetici nell’involucro di un edificio. In genere essi sono dovuti a errori costruttivi o a un’esecuzione difettosa e, spesso, comportano elevate perdite di calore nonché un maggiore fabbisogno di energia per il riscaldamento. 

 

Tali perdite di calore si possono sia calcolare che impedire osservando e applicando le procedure di verifica per la protezione termica estiva previste dalla norma SIA 180 «Isolamento termico, protezione contro l’umidità e clima interno negli edifici». Nel contempo si previene così anche la formazione di muffe.  

 

Protezione termica

Protezione termica estiva per un maggiore comfort 

L’isolamento termico estivo (protezione dal calore) serve a contenere il surriscaldamento dovuto alla radiazione solare diretta e indiretta all’interno di un edificio mantenendolo su un livello tollerabile. Da un edificio moderno ci si aspetta che sia in grado di offrire un comfort termico adeguato al suo utilizzo. Ove possibile tale requisito dev’essere ottenuto con una soluzione costruttiva che rinunci a sistemi di raffreddamento attivo al fine di ridurre i consumi di corrente elettrica e di energia. 

 

Per assicurare quanto sopra sono ovviamente necessarie misure costruttive idonee ma non solo: infatti è indispensabile che anche gli utenti si comportino in maniera adeguata. Dell’isolamento termico estivo si deve pertanto tenere conto già in fase di progettazione, così da evitare poi il rischio di un surriscaldamento degli edifici e di temperature interne poco confortevoli nella stagione calda. 


Una di queste misure potrebbe essere lo sfruttamento efficiente della massa di accumulo disponibile, ad esempio utilizzando materiale da costruzione massiccio come un doppio strato di lastre in gesso per le pareti divisorie interne, oppure accumulatori di calore latente (PCM) come la lastre Alba® balance per le superfici verticali e orizzontali. Le lastre in gesso massiccio Alba® balance sono prodotte nello stabilimento Rigips di Granges (VS) impiegando materia prima svizzera estratta dalle nostre cave. Esse contengono microcapsule di Phase Change Material (PCM), studiate appositamente allo scopo, che regolano in modo naturale il clima interno sui 23 C° e i 25˚C: se la temperatura indoor supera detti valori il calore in eccesso viene assorbito dalle lastre, mentre quando si abbassa le stesse rilasciano di nuovo nell’ambiente il calore precedentemente accumulato. 

 

Per saperne di più sul Alba®balance

 

 

Alba Balance.

Campi di applicazione nelle costruzioni in legno

Pareti a telaio in legno con pannello di rivestimento strutturale

Fondamenti di progettazione protezione termica