0
Lista dei preferiti Ι 0
  Trovare prodotti e sistemi

Tecnica di graffatura nelle costruzioni in legno e a secco

Perché usare la tecnica di graffatura? 

Il costante sviluppo nel settore delle co-struzioni in legno e a secco determina la richiesta, soprattutto sotto l'aspetto dell'e-conomicità, di un numero maggiore di me-todi di fissaggio razionali. Nel settore delle costruzioni in legno e a secco negli ultimi anni si sono imposte tecniche per la graffa-tura e la chiodatura con apparecchiature ad aria compressa in svariati ambiti applicativi. Per un fissaggio razionale di pannelli su diversi tipi di supporto vengono utilizzate soprattutto le graffe. In particolar modo nelle costruzioni in legno la tecnica della graffatura, sia nella prefabbricazione di elementi che in cantiere, è diventata imprescindibile.

 

Tecnica di graffatura nelle costruzioni in legno.

Ecco di cosa tener conto nella graffatura: 

In linea generale è particolarmente importante che la graffatura di lastre in gesso, gessofibra e gesso arma-to venga eseguita con attenzione e cura. Le seguenti indicazioni di lavorazione, aventi un’importante rilevan-za sul risultato finale, dovranno essere sempre seguite:

 

  • Regolazione della graffatrice (vale a dire la profondità di infissione sul relativo supporto) e la velocità non-ché modalità di lavorazione esercitata dall'operatore
  • Pressione della lastra durante l'operazione di graffatura, in modo da chiudere tutte le fessure tra gli strati o tra la lastra e il supporto
  • Incasso delle graffe possibilmente a filo della lastra
  • Posizionamento ortogonale della graffatrice rispetto alla lastra

 

Le graffe non devono sporgere, ma neppure essere troppo incassate. Informazioni dettagliate sul posizionamento e sulla lunghezza delle graffe, sull’interasse tra le stesse e sulla distanza della sottostruttura sono disponibili nella nostra brochure «Tecnica & lavorazione: tecnica di graffatura».   

 

Brochure

Informazioni particolareggiate sul fissaggio tramite graffe sono disponibili nella nostra brochure «Tecnica & lavorazione: tecnica di graffatura»: 

 

Brochure Tecnica di Graffatura.

 

Contatto

Rigips AG
Gewerbepark
5506 Mägenwil, Svizzera
Tel. +41 62 887 44 44
Fax +41 62 887 44 45
info@rigips.ch

 

 

Trova consulente tecnico

[ansprechpartner]

Fissaggio con graffe di lastre in gesso/gessofibra Rigips® su strutture in legno (portanti)

In base ai requisiti di protezione acustica o protezione antincendio la sottocostruzione può essere rivestita con una lastra Riduro® o Rigidur® H a uno o più strati. La lastra può inoltre svolgere una funzione statica sia se applicata come rivestimento su un solo lato che su entrambi i lati. Se le pareti non vengono prodotte in un unico pezzo, bensì assemblate in vari pezzi, questi devono essere collegati tra di loro in modo da garan-tire il completo trasferimento delle forze. 

 

Per la graffatura di pareti portanti devono essere impiegati elementi di collegamento approvati dagli organi di sorveglianza preposti e conformi alla norma SIA 265 o alla norma DIN EN 1995-1-1 con appendice nazionale. Servendosi della graffatura le lastre in cartongesso Riduro® e le lastre in gessofibra Rigidur® H possono essere fissate in modo razionale e conveniente alle strutture portanti in legno, permettendo nel contempo di raggiungere altresì elevati valori di resistenza al carico. Le tabelle i valori di progetto della resistenza ultima di una fila di fissaggio tramite graffe (d = 1.5 mm, L = 50 mm) con una distanza dei montanti di 625 mm per le combinazioni di carico di vento e sisma, calcolati secondo il procedimento della forza equivalente:

 

Valori di progetto della capacità portante.

Distanze minime dai bordi e profondità di infissione.

Distanze minime dai bordi e profondità di infissione

Se come elementi di collegamento delle lastre in gessofibra con la sottocostruzione vengono impiegate graffe, queste devono essere zincate e/o non ossidabili e devono avere un diametro d compreso tra 1,5 mm e 4,0 mm. Le graffe devono presentare una larghezza della testa bR ≥ 6 x d. Gli elementi di collegamen-to devono trovarsi a una distanza pari ad almeno 5 x d dal bordo non caricato della lastra in gessofibra e ad almeno 7 x d dal bordo caricato. La profondità di infissione minima deve essere ≥ 32 mm. 

 

Pianificazione delle costruzioni in legno 

 

Informazioni particolareggiate sul progettazione e costruzione nella nostra brochure «Come progettare un valore aggiunto nella costruzione in legno con il gesso.»:

 

 

Pianificazione delle costruzioni in legno.